Cart

Visualizzazione di 5 risultati

Lenticchia della Tuscia 400 gr

4,40

Lenticchia della Tuscia 400 gr

La lenticchia della Tuscia, molto simile alla Lenticchia di Onano, è un seme prodotto nelle zone della Tuscia Viterbese, al di fuori del comprensorio della lenticchia di Onano.

4,40

Lenticchia della Tuscia biologica 400 gr

La lenticchia della Tuscia, molto simile alla Lenticchia di Onano, è un seme prodotto nelle zone della Tuscia Viterbese, al di fuori del comprensorio della lenticchia di Onano.

Si caratterizza per il gusto delicato e per essere piccola e compatta, caratteristiche che la rendono estremamente versatile in cucina.

4,80

Lenticchia di Onano 400 gr

5,00

Lenticchia di Onano 400 gr

La lenticchia di Onano viene coltivata in piccoli appezzamenti di terreno dove la natura è ancora rispettata ed amata, per questo è unica, preziosa e la sua produzione limitata la rende anche rara. Si distingue dalle altre specie per il suo sapore particolare che la rende piacevole al palato.

L’area di coltivazione della Lenticchia di Onano, sulle colline intorno al Lago di Bolsena, è limitata alla sola zona dei territori dei comuni di Onano, Grotte di Castro, Latera, San Lorenzo Nuovo e Valentano, e la parte sud del fiume Paglia del comune di Acquapendente.

Chiamata anche Lenticchia dei Papi perché consumata già nel ‘600 dalla corte papale che risiedeva nel Palazzo dei Papi a Viterbo e per Eugenio Pacelli, futuro Papa Pio XII. Inizialmente prodotta solo nei terreni del Comune omonimo, vanta un’antichissima tradizione che trova riscontro già negli “Ordini, statuti, leggi municipali della comunità e popolo d’Onano” del 1561.

5,00

Lenticchia di Onano biologica 400 gr

La lenticchia di Onano viene coltivata in piccoli appezzamenti di terreno dove la natura è ancora rispettata ed amata, per questo è unica, preziosa e la sua produzione limitata la rende anche rara. Si distingue dalle altre specie per il suo sapore particolare che la rende piacevole al palato.

L’area di coltivazione della Lenticchia di Onano, sulle colline intorno al Lago di Bolsena, è limitata alla sola zona dei territori dei comuni di Onano, Grotte di Castro, Latera, San Lorenzo Nuovo e Valentano, e la parte sud del fiume Paglia del comune di Acquapendente.

Chiamata ancheLenticchia dei Papi perché consumata già nel ‘600 dalla corte papale che risiedeva nel Palazzo dei Papi a Viterbo e per Eugenio Pacelli, futuro Papa Pio XII. Inizialmente prodotta solo nei terreni del Comune omonimo, vanta un’antichissima tradizione che trova riscontro già negli “Ordini, statuti, leggi municipali della comunità e popolo d’Onano” del 1561.

5,50

Lenticchia nera 400 gr

Lenticchia nera 400 gr

Antica e pregiata varietà di lenticchia dal colore nero, un legume ricco di proteine, vitamine e ferro con potenti proprietà antiossidanti.